Un tuffo con Fido: i benefici del nuoto per i cani

Fitness, Salute e Benessere
Scritto da: Arena at 18 Febbraio '22 0
You are reading: Un tuffo con Fido: i benefici del nuoto per i cani

Dal gioco alla riabilitazione, dal potenziamento muscolare all’effetto dimagrante. I numerosi benefici del nuoto non riguardano solo noi ma anche i nostri amici a quattro zampe. Per i cani l’attività in acqua è un vero toccasana, non a caso negli ultimi mesi si sono moltiplicate nelle città le “swimming dogs”, piscine che propongono percorsi ed esercizi per migliorare il benessere psicofisico del nostro cane.

Quali attività?

Le attività che i cani e gli umani possono svolgere in acqua sono praticamente le stesse: si va dal nuoto ludico a quello educativo, dai corsi di acquaticità alla riabilitazione per i soggetti anziani. Infatti, gli esercizi accorciano i tempi della terapia: una decina di minuti di movimento in acqua equivalgono a circa 30 minuti di corsa all’aperto. Senza tralasciare l’acquagym, adatta ai cani di ogni età e taglia, probabilmente la ginnastica aerobica più consigliata sia per i cuccioli in crescita, sia per i cani anziani e quelli con problematiche osteoarticolari. Niente paura per la sicurezza dei cani, garantita dagli appositi giubbini di galleggiamento e dalla presenza di personale specializzato.

Ma quali sono i principali benefici del nuoto per i nostri pelosi amici?

Miglioramento del tono e dell’elasticità muscolare, sviluppo della forza, allungamento dei muscoli. E ancora attraverso i percorsi di nuoto si può migliorare il benessere ed il comportamento del cane e la comprensione reciproca con il padrone. Particolarmente utile per la riabilitazione dei nostri amici, l’acqua allevia il peso della gravità e permette il moto dell’articolazione con meno sforzo.

Mentre riguardo il contrasto dell’obesità l’esercizio in acqua aiuta a smaltire il tessuto adiposo e trasformare l’energia in eccesso in massa muscolare. Attività non proprio per tutti: alcune razze infatti, come i bulldog e i bassethound sono strutturalmente inadatte al nuoto a causa del torace largo e delle zampe corte. Meglio quindi non sottoporli a troppa fatica e stress ma lasciarli divertire in acqua con esercizi più semplici e di breve durata.

Un mondo in evoluzione

Negli ultimi anni tanti centri si sono attrezzati con piscine coperte e riscaldate che consentono tutto l’anno di fare attività in acqua con il proprio cane, con superfici delle vasche studiate ad hoc per un ingresso graduale e sicuro e spazi destinati al lavaggio del cane e  all’asciugatura. Particolarmente apprezzate d’estate sono le piscine all’aperto, un sogno per i tanti proprietari di cani che non possono lasciare la città per le vacanze o non hanno nei paraggi spiagge attrezzate per l’accesso agli animali.

Esistono addirittura veri e propri parchi acquatici, come il Dog Waterpark di Bari, con scivoli, docce e lettini. E’ stata anche creata un’associazione, il centro cinofilo europeo di Novate Milanese che promuove i Sac (sport acquatici cinofili) e organizza gare di nuoto, velocità e staffetta.

Una nuova figura professionale

E poiché le piscine per cani sono sempre più diffuse è normale che nel corso del tempo si sia creata una nuova figura professionale, quella di “Tecnico del Nuoto ed Assistente alle Attività in Piscina” inserito nell’albo Aics settore cinofilia. Tra le altre figure richieste spiccano anche educatori cinofili, esperti istruttori, assistenti di vasca e operatori di idroterapia. Per concludere sembra proprio che le porte delle piscine si stiano aprendo anche ai nostri migliori amici.

E voi quali attività amate praticare con i vostri amici a quattro zampe? Vi piacerebbe migliorare le loro performance acquatiche?

Fateci sapere cosa ne pensate!

Author

Scritto da:

Arena

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A