Sei un velocista se…

Vita di un nuotatore
Scritto da: Valeria Molfino at 9 Settembre '16 0
You are reading: Sei un velocista se…

Rimango sempre molto stupita quando mi ritrovo a nuotare con atleti che in gara riescono a realizzare tempi incredibilmente bassi mentre durante gli allenamenti finiscono per essere i più lenti della corsia.

Mi sono più volte chiesta come ciò fosse possibile e soprattutto come mai, lo stesso nuotatore in grado di “seminarmi” dopo appena qualche centimetro di un 50 forte, non riuscisse a tenere il mio passo in una serie più lunga. Dopo essermi interrogata a lungo sull’argomento sono giunta alla conclusione che mi trovavo davanti a rari esemplari di velocisti.

Vi piacerebbe capire se fate parte di questa categoria? In questo articolo proveremo ad individuare le caratteristiche per poter essere definiti degni di tale etichetta.

Le vostre gambe sono più veloci delle eliche di un motoscafo…
Mentre gli altri, appena aumentano il ritmo delle gambe, iniziano a soffrire tremendamente la fatica e la mancanza di ossigeno, voi state alla grande: almeno per i primi 100 metri.

…e le vostre mani riescono a “prendere più” acqua della pagaia di una canoa!
A che vi servono le palette? Se Kevin Costner in Waterworld aveva i piedi palmati e risultava degno di una creatura marina, voi avete scoperto la formula magica per unire velocità della bracciata e presa d’acqua… e non vi fermerà più nessuno.

“Take your Marks”
Avete sentito questa frase centinaia di volte e ancora in voi suscita il desiderio di partire a tutta velocità. Quei pochi istanti che precedono il via e l’adrenalina da blocco di partenza non vi bastano mai, ne siete letteralmente dipendenti!

Il costume da gara? Almeno una taglia in meno!
Una volta ho assistito alla vestizione del “costumone” indosso a una giovane velocista. Sembrava davvero impossibile che quel minuscolo prodotto potesse avvolgere la potenziale acquirente: un team formato da due ragazzi dello staff, piano piano, ha iniziato a spostare fibra dopo fibra e dopo un minuzioso lavoro della durata di circa un’ora è riuscito nell’impavida impresa. Se il costume “entra”, insomma, la misura va bene… anche se si tratta di una taglia in meno.

Siete l’invidia dei fondisti!
I vostri chilometri in allenamento sono in numero inferiore rispetto a quelli dei compagni fondisti. Ma chi spiega a questi ultimi quanta fatica fate anche se con lavori più brevi?

Se vi sentite fremere nelle serie lunghe in allenamento e lo sprint è ciò che vi garantisce la dose quotidiana di energia, allora non ci sono dubbi: potrete con onore forgiarvi della nomina di velocisti!

Author

Scritto da:

Valeria Molfino

Valeria Molfino is a 30-year-old with lots of stories to tell. She is a keen swimmer and runner but, above all, passionate about writing. She has always been a Blogger and loves to observe and describe people and their relationships, grasping all the most deeply hidden nuances and connections. She has a degree in Media Languages to give her a deeper understanding of communication and a Master’s in Multimedia Communication, so that she can express herself more methodically and concisely. For her swimming is not just a sport, but a means of expressing freedom and lightness.

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A