Non è mai troppo presto per iniziare: 5 consigli per aiutare il tuo piccolo a familiarizzare con il nuoto

Fitness, Salute e Benessere
Scritto da: Arena at 14 Gennaio '16 0
You are reading: Non è mai troppo presto per iniziare: 5 consigli per aiutare il tuo piccolo a familiarizzare con il nuoto
Photo credit: “yellow toy duck swimming ” di Nick Harris rilasciata sotto licenza CC BY-ND 2.0

 

Noi che nuotiamo vorremmo che i nostri figli imparassero ad amare l’acqua almeno quanto la amiamo noi! Anche se ci sarà da aspettare ancora qualche anno per le lezioni di nuoto, sappi che i bambini possono familiarizzare con l’acqua sin da neonati! (ricorda di consultare il pediatra prima di iniziare).

Puoi aiutare il tuo piccolo ad iniziare nel migliore dei modi con un avvicinamento lento e graduale all’acqua.

Inizia nella vasca da bagno. Fa’ in modo che il bagnetto non sia solamente un dovere. Procurati dei giochi di gomma colorati e abitualo a giocarci in acqua, schizzando e bagnando ovunque! Puoi entrare anche tu e giocare insieme a lui.

Preparati al meglio quando andate in piscina. Porta con te tutto l’occorrente per ogni evenienza: giochi di gomma, pannolini da piscina, un accappatoio (con cappuccio) o un telo di spugna, la merenda o il biberon e una crema idratante da applicare una volta che vi sarete asciugati.

Assicurati che l’acqua sia sufficientemente calda. I bambini non riescono ancora a regolare la temperatura corporea come fanno gli adulti, quindi è bene che l’acqua sia intorno ai 32°. Se l’impianto che frequenti non ha una vasca apposita per neonati o bambini piccoli e l’acqua della vasca è più fredda, meglio uscire ogni 10 minuti, oppure non appena ti accorgi che il bimbo ha i brividi o le labbra o le dita blu.

Mantieni un clima tranquillo e divertente. Tieni stretto a te il tuo piccolo quando entrate in vasca e non perdere mai il contatto visivo. Poi inizia a farlo muovere dolcemente in acqua, così che possa abituarsi all’ambiente nuovo. Cantagli delle canzoncine, gioca con i giocattoli di gomma e fai le bolle sott’acqua, così da tenerlo sempre attivo. Se invece preferisci che ci sia qualcuno a seguirti in questo processo, puoi iscriverti ad un corso di nuoto per genitori e figli.

Tieni d’occhio i segnali che ti manda tuo figlio. Molti bambini hanno un’affinità naturale con l’acqua, ma ognuno è diverso e dovrai lasciarti guidare dai suoi tempi se ti sembra che non si senta sicuro. Non bisogna in alcun modo forzare il bambino a fare qualcosa per cui non è pronto, perciò potete tranquillamente fare una pausa se inizia a piangere e riprendere dopo qualche minuto. Insistere troppo può contribuire a creare un’associazione negativa che renderebbe difficile per il bambino instaurare un buon rapporto con l’acqua.

Trascorrere del tempo in acqua con il tuo bambino può essere una splendida esperienza che rafforzerà ancor di più il vostro legame. Prima inizierete a giocare in piscina, più lui si sentirà sicuro e tranquillo quando sarà il momento di imparare a nuotare.

E tu hai qualche altro consiglio per far familiarizzare i bambini con la piscina?

—————

Lasciati ispirare dalla nostra collezione!

Author

Scritto da:

Arena

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A