Guida alla scelta della muta da nuoto arena

I nostri consigli
Scritto da: Arena at 19 Novembre '20 0
You are reading: Guida alla scelta della muta da nuoto arena

Come scegliere la muta da nuoto per le acque libere?

La muta da nuoto è pensata per proteggerti dal freddo nelle sessioni in acque libere e ti supporta nel galleggiamento.

Per gli allenamenti puoi utilizzare la muta da nuoto secondo le tue necessità, ma se partecipi a delle gare l’uso è strettamente regolamentato. Per le gare FINA l’impiego della muta da nuoto dipende dalla temperatura dell’acqua:

  • la muta è obbligatoria se la temperatura dell’acqua è inferiore ai 18°C;
  • fra i 18° e i 19,9°C, puoi scegliere se indossare la muta o meno;
  • per temperature uguali o superiori ai 20°C, invece, non è consentito l’utilizzo della muta e sarà necessario indossare il solo costume.

 

Inoltre, per gareggiare, la FINA ha un regolamento specifico relativo anche alla grandezza e al posizionamento dei loghi. Se partecipi a una competizione, quindi, dovrai avere una muta approvata FINA. La muta da nuoto arena approvata FINA è la variante total black (completamente nera con un unico logo sul davanti) della Carbon Wetsuit, sia per uomo che per donna. Tutte le altre varianti colore non possono essere utilizzate in gare ufficiali FINA.

Com’è fatta una muta da nuoto?

Una muta da nuoto è realizzata con pannelli e inserti di neoprene di diverso spessore, posizionati strategicamente per garantirti un galleggiamento ottimale, massima libertà e naturalezza nei movimenti. La muta da nuoto è più spessa sull’addome, per sostenerti meglio, ma più sottile ed elastica intorno alle spalle, dove hai bisogno di massima flessibilità.

Le mute da nuoto hanno solitamente la zip rovesciata, ma perché?

  • Se pratichi il triathlon, grazie all’apposito laccio, sarà molto più semplice aprire velocemente la muta da soli in zona cambio.
  • L’assenza della cerniera sulla nuca consente di sigillare meglio il colletto, per evitare l’ingresso dell’acqua quando sollevi la testa per controllare la tua posizione mentre nuoti.
  • Inoltre, con la zip rovesciata eviterai che, durante le fasi di affollamento in gara, qualcuno possa tirare accidentalmente la zip e aprirti la muta da nuoto.

 

Mute da nuoto per le acque libere di arena

La gamma di mute per il nuoto arena comprende diversi modelli: la Triwetsuit, la Carbon e la SAMS Carbon.

La Triwetsuit arena è una muta “entry level” che non ha il rivestimento interno in carbonio. La muta arena Carbon, invece, integra un rivestimento interno in fibra di carbonio sull’addome e sulla parte superiore delle gambe, per garantire compressione e stabilità.

Se pensi di affrontare delle acque particolarmente impervie, prova la muta da nuoto arena SAMS Carbon. Una versione della nostra muta Carbon dotata di tecnologia SAMS (Shark Attack Mitigation Systems): brevettata e sviluppata in Australia, questa tecnologia riduce il rischio degli attacchi di squali grazie al colore e al motivo a strisce della muta.

TIPS ARENA

Ricorda di prenderti cura della muta da nuoto dopo l’utilizzo. Risciacquala con acqua fredda e lasciala asciugare completamente appesa, ma lontano dalla luce diretta del sole. Una volta asciugata, rovesciala per assicurarti di completare il processo anche all’interno.

Per preservare il neoprene è importante tenere la muta lontana da tutte le altre fonti di calore dirette (come termosifoni o asciugacapelli) e riporla sempre appesa.

Muta per nuotare, come scegliere la più adatta

Le mute per nuotare di arena sono disponibili con maniche lunghe o senza maniche. Le maniche lunghe ti offriranno un maggior supporto in termini di galleggiamento, ma se ami sentire le braccia più libere e preferisci il contatto con l’acqua, trarrai maggiore beneficio da una muta senza maniche.

Se preferisci qualcosa di più leggero, soprattutto quando l’acqua ha una temperatura meno rigida, dai un’occhiata alla nostra muta da nuoto con manica e gamba corta, l’alternativa perfetta anche per chi pratica Swimrun.

Ricorda che il fit della tua muta deve essere aderente, ma senza impedirti i naturali movimenti. Una maggiore aderenza evita che si creino spazi alle estremità, in cui potrebbe penetrare l’acqua. Fai riferimento alla tabella taglie per trovare quella più adatta a te.

TIPS ARENA

La muta da nuoto e la muta da sub hanno caratteristiche completamente diverse, pertanto non è consigliato utilizzare la prima per le immersioni e viceversa.

La muta da nuoto, infatti, è pensata per l’utilizzo in superficie e per garantire massima libertà di movimento e un assetto di nuotata ottimale, è sottile ed elastica nei punti in cui hai bisogno di maggior flessibilità e ha guarnizioni più morbide per ridurre il rischio di sfregamento.

Author

Scritto da:

Arena

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A