Come scegliere una muta da nuoto in acque libere

Triathlon/Acque Libere
Scritto da: Harrison Howarth at 14 Marzo '22 0
You are reading: Come scegliere una muta da nuoto in acque libere

Il nuoto in acque libere ti permette di goderti l’allenamento e la competizione di nuoto in un modo totalmente nuovo. Se hai nelle vicinanze laghi, stagni o il mare, hai quasi tutto il necessario per abbracciare il nuoto nella bellezza della natura.  

Di cos’altro hai bisogno? Certamente, queste location per nuotare in libertà possono avere acqua più fredda rispetto alla tua piscina abituale. Ecco perché è essenziale selezionare una buona muta da nuoto in acque libere, per mantenere il tuo corpo al caldo e godere di una nuotata piacevole in tutta sicurezza. 

Per ottenere il massimo da una muta per acque libere, dovrai capire come funzionano queste mute specializzate e come possono migliorare la tua esperienza di nuoto in acque libere.  

Ci focalizzeremo sulle ragioni per le quali dovresti avere una muta da nuoto nel tuo guardaroba sportivo. Poi, analizzeremo come queste mute si differenziano da quelle utilizzate in altri sport acquatici. Infine, ci assicureremo che la tua muta soddisfi le tue esigenze e si adatti al tuo corpo come una seconda pelle e vedremo come scegliere una muta. 

3 motivi principali per usare una muta da nuoto in acque libere  

Swimmer wearing an open water swimming wetsuit standing tall and proud

Esistono diverse ragioni per le quali nuotatori in acque libere e atleti di triathlon utilizzano mute per competizioni e allenamenti. Se sei agli inizi con il nuoto in acque libere o ti stai preparando a gareggiare in un gara di triathlon per la prima volta, è importante dotarsi della giusta attrezzatura, così come è altrettanto essenziale allenare la tua resistenza nel nuoto in acque libere. Vediamo i tre motivi principali per cui dovresti indossare una muta da nuoto in acque libere. 

1. Stare al caldo in acqua fredda

La ragione più ovvia per cui indossare una muta è quella di trattenere il calore corporeo, così da stare caldo mentre nuoti in acqua fredda. Mantenere il corpo al caldo mentre si nuota (o mentre si pratica qualsiasi altra attività acquatica) è vitale sia per la tua sicurezza che per le prestazioni. 

Quando si partecipa al nuoto in acque libere in grandi distese d’acqua, c’è sempre qualche rischio, quindi è meglio stare quanto più preparato possibile. Il calore mantenuto dalla muta manterrà la tua temperatura corporea a livelli normali, così il corpo potrà continuare a svolgere le proprie funzioni in maniera normale mentre nuoti. Le mute possono proteggerti dall’ipotermia e tengono i tuoi muscoli caldi, così avrai meno probabilità di avere crampi o stanchezza muscolare elevata a causa del freddo. Il calore aggiuntivo non contribuisce soltanto a un nuoto più sicuro, ma vuol dire anche che il tuo corpo può raggiungere livelli di prestazione più alti. La funzionalità muscolare, la respirazione e la circolazione sanguigna funzioneranno così come quando il tuo corpo si trova a temperatura normale. Stare caldo aiuta a ottenere il massimo della prestazione dal tuo corpo!  

2. Maggior galleggiamento

Swimmer wearing an open water swimming wetsuit raising her hand while in the water

La posizione del corpo svolge un ruolo fondamentale nell’efficacia della nuotata. Più il tuo corpo starà a galla, minore sarà la resistenza provata. Più galleggiamento significa che potrai nuotare più veloce e per più lunghe distanze con meno sforzo.  

Un beneficio ulteriore nell’indossare una muta per nuoto in acque libere è che la costruzione in neoprene aumenterà la galleggiabilità del tuo corpo. Ciò significa che il tuo corpo sarà più vicino alla superficie dell’acqua e scivolerai con maggiore facilità ad ogni bracciata mentre nuoti in acque libere.  

3. Ridurre l’attrito in acqua

La densità dell’acqua si oppone al tuo corpo mentre nuoti. Se hai mai provato a nuotare in un paio di pantaloncini larghi, dopo aver utilizzato invece un costume da nuoto, saprai quanto un costume da nuoto ben progettato può ridurre l’attrito e migliorare la tua velocità di nuotata.  

Le mute da nuoto in acque libere sono progettate per la riduzione dell’attrito. Queste mute spesso sono dotate di un rivestimento speciale che migliorerà lo scivolamento in acqua. Proprio come i costumi da gara, le mute garantiscono compressione in punti chiave del corpo, come gambe e bacino, per migliorarne l’acquaticità..  

Qual è la differenza fre una muta da nuoto e le altre mute?

Ci sono differenze fra le mute utilizzate dai subacquei dai surfisti o dai nuotatori. Tutte le mute sono progettate per tenerti al caldo, ma differiscono per altre caratteristiche, a seconda delle attività che pratichi. Le due principali aree in cui le mute differiscono sono lo spessore e la flessibilità. Oltre a queste due differenze principali, le mute da nuoto hanno anche finiture speciali per garantirti maggiore scivolamento in acqua. 

Lo spessore è la prima caratteristica che fa la differenza in una muta. Le mute da sub possono raggiungere i 7 o 8 millimetri (mm) di spessore, rispetto alle mute da nuoto che difficilmente sono più spesse di 5 mm. 

Considerando che i subacquei non si impegnano in attività così vigorose come i nuotatori, hanno bisogno di mute più spesse per mantenersi caldi, soprattutto se si immergono in profondità. Infatti, i nuotatori generano calore mentre nuotano, quindi le loro mute non hanno necessità di essere così spesse. 

I subacquei, inoltre, non hanno bisogno di molta libertà di movimento nella zona delle spalle, e quindi le mute da sub saranno più spesse in quella zona e forniranno meno flessibilità rispetto ad una muta specifica per il nuoto.  

Le mute da nuoto in acque libere hanno diverso spessore di neoprene in determinate parti del corpo. Per esempio, la muta arena Powerskin Storm Wetsuit ha 1,5 mm di strato di neoprene nelle spalle e nelle braccia, 3 mm nel petto, nella parte superiore della schiena e nella parte inferiore delle gambe,ì e 4 mm nella parte centrale. La distribuzione dello spessore fornisce un galleggiamento ottimale senza sacrificare la libertà di movimento. 

Le mute da surf e le mute da immersione non necessitano degli speciali rivestimenti esterni che hanno le mute da nuoto. Come già detto, questi rivestimenti hanno la funzione di migliorare il tuo scivolamento in acqua. 

 

Come scegliere una muta da nuoto in acque libere

Swimmer wearing an open water swimming wetsuit standing near the sea

La scelta della migliore muta dipende da diversi fattori.  

La muta perfetta dovrebbe essere una combinazione di tutti i benefici, dal tenerti al caldo a migliorare il galleggiamento, garantendoti allo stesso tempo libertà di movimento. Vediamo come scegliere una muta. Come già detto, ti consigliamo di optare per una muta con diversi spessori di neoprene. Generalmente il neoprene dovrebbe essere più sottile sulle braccia e sulle spalle per offrire massima libertà di movimento. Dovrebbe invece essere più spesso nella parte centrale del corpo, per tenerti al caldo e garantire maggiore galleggiamento.  

Il neoprene di alta qualità, come il neoprene Yamamoto 39 e Yamamoto 40 utilizzati nella muta arena Powerskin Storm Wetsuit, migliorerà la tua gamma di movimenti e sarà più comoda da indossare. Inoltre, il neoprene più flessibile renderà la muta più facile da mettere e togliere. Un’altra caratteristica da considerare è la sostenibilità del neoprene 

Altre caratteristiche da ricercare sono il colletto anti sfregamento e polsi e caviglie con uno spessore più sottile, per riuscire ad indossare e togliere la muta più facilmente. 

Infine, dovrai decidere tra una muta con o senza maniche. Le mute con le maniche saranno più calde e dotae di maggiore galleggiabilità rispetto a quelle senza maniche. Le mute senza maniche d’altronde ti offriranno una sensazione di nuotata più naturale. Se nuoti in acque fredde, prendi in considerazione una muta con le maniche. Se l’acqua in cui nuoti non è troppo fredda e preferisci una maggiore mobilità, allora una muta senza maniche è la scelta giusta. 

Come deve vestire la muta da nuoto in acque libere?

Ora che sai cosa cercare in una muta, è importante capire come dovrebbe adattarsi al tuo corpo in termini di vestibilità e taglia. 

Fai attenzione a non scegliere una muta troppo stretta: se la taglia è troppo piccola, sentirai di avere scarsa libertà di movimento e questo influirà sulla tua capacità di praticare una nuotata corretta.  

Anche una muta troppo grande comporta delle difficoltà. Il neoprene formerebbe delle pieghe e rischieresti di soffrire di fastidiose irritazioni da sfregamento, causato dall’eccessivo movimento del materiale a contatto con la pelle. Anche questo può influenzare negativamente la tua nuotata. 

Una muta che si adatta bene dovrebbe avvolgere il corpo come una seconda pelle, senza essere eccessivamente stretta. Non dovresti inoltre sentire la muta troppo larga o “lenta” in alcuni punti rispetto ad altri, specialmente intorno alle braccia e alle spalle.  

Una volta indossata la muta, prova a eseguire alcuni allungamenti delle braccia per vedere se hai una buona libertà di movimento. Se hai difficoltà nel fare questi movimenti, la muta potrebbe essere troppo stretta. Se invece senti la muta troppo larga o senti che il neoprene sfrega contro la pelle, allora la taglia potrebbe essere troppo grande. 

Una buona muta è fondamentale per il nuoto in acque libere

Swimmers looking into the sea

Una muta di qualità per il nuoto in acque libere è un capo essenziale sia per i nuotatori principianti che per i triatleti esperti, soprattutto quando le temperature dell’acqua sono basse. La tua muta ti manterrà caldo e ti consentirà di galleggiare con più facilità. Ti aiuterà anche a scivolare meglio sull’acqua. Scegliere una muta specifica per il nuoto che si adatti bene al tuo corpo, progettata con neoprene di qualità, renderà la tua nuotata in acque libere sempre più piacevole, sessione dopo sessione. 

Tutto ciò di cui hai bisogno è una cuffia da nuoto, occhialini da nuoto per acque libere e un’ottima muta per iniziare il viaggio. Dai un’occhiata all’intera gamma di mute da uomo e da donna di arena. 

Author

Scritto da:

Harrison Howarth

Harrison is a freelance writer with a background in competitive aquatic sports. His love for water polo and swim, combined with his passion for writing and education, drives him to continue teaching and inspiring individuals to participate in aquatics.

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A