In scia…ma con rispetto!

Vita di un nuotatore
Scritto da: Valeria Molfino at 7 Dicembre '15 0
You are reading: In scia…ma con rispetto!

Talvolta mi capita di iniziare la mia sessione di allenamento in una corsia tanto, troppo piena, per poter completare con successo la mia scheda. Che la vostra piscina sia da 25 o 50 metri, nelle ore di punta, alcune corsie diventeranno come strade trafficate, piene di nuotatori nervosi e pronti a superarvi non appena avrete rallentato il ritmo. In queste circostanze esiste soltanto un unico, singolo aspetto positivo: la scia.

Nuotare dietro o di fianco (ma vicino) a un altro atleta aiuta a risparmiare il 25% di energie, a nuotare più velocemente e più efficacemente, ma non sempre risulta facile come può invece sembrare.

La scia, estremamente sconsigliata negli allenamenti in piscina, risulta invece provvidenziale nelle competizioni in acque libere. Che la si ami o la si odi, qualunque nuotatore ne ha “approfittato” almeno una volta, ma attenzione: non tutti la tollerano di buon grado!

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

La scia è comoda, e sfruttarla risulta certamente meno stancante che percorrere l’intero percorso natatorio basandosi soltanto sulle proprie forze ma non sempre chi ci da il passo e la distanza è veramente preparato sulla traiettoria di gara e sul posizionamento delle boe in acque libere.

Non fidatevi quindi ciecamente degli altri nuotatori e visualizzate sempre gli obiettivi senza mai perderli di vista.

Siate discreti

Sareste felici di sapere che un atleta dietro di voi sta sfruttando le vostre energie per fare meno fatica? La scia è una costante nelle gare in acque libere ma non approfittatevi della benevolenza degli altri nuotatori, potrebbero infastidirsi facendovi perdere il passo.

Attenzione ai calci

Soprattutto all’inizio, sarà difficile mantenere la scia senza strappi nella velocità ma fate attenzione: se starete troppo “sui piedi” dell’atleta davanti a voi quest’ultimo potrebbe infastidirsi riservandovi qualche calcetto per farvi desistere!

E se invece capiterà a voi a fare da apripista.. siate pazienti!

—————

Cerchi il costume perfetto per il tuo allenamento? Dai un’occhiata qui!

Author

Scritto da:

Valeria Molfino

Valeria Molfino is a 30-year-old with lots of stories to tell. She is a keen swimmer and runner but, above all, passionate about writing. She has always been a Blogger and loves to observe and describe people and their relationships, grasping all the most deeply hidden nuances and connections. She has a degree in Media Languages to give her a deeper understanding of communication and a Master’s in Multimedia Communication, so that she can express herself more methodically and concisely. For her swimming is not just a sport, but a means of expressing freedom and lightness.

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A