fbpx

Da amatore a master: come quando e perché

Allenamento e tecnica
Scritto da: arena coaches at 12 Luglio '18 0
You are reading: Da amatore a master: come quando e perché

I motivi principali che ci portano a frequentare una piscina in veste di amatori sono svariati: amore per l’acqua, benessere (miglioramento delle attività cardiache, respiratorie, muscolo-scheletriche, dimagrimento), salute (recupero e riatletizzazione post traumatica).

Fatto sta che dopo un periodo di nuoto libero, tutti noi iniziamo a guardare il cronometro, a contare i metri percorsi o le vasche effettuate e a monitorare le nostre prestazioni.

Ecco allora che la tentazione di iniziare a frequentare un corso per atleti master cresce, insieme alla curiosità di capire – all’interno dell’acqua – che valore abbiamo, quanto abbiamo costruito fino a quel momento.

La prima domanda che ci poniamo è sempre la stessa: “sarò all’altezza?”

Va precisato che un corso Master ha come fine quello di confrontarsi con altri atleti in gara, di seguire un percorso allenante preciso, metodico, con frequenza regolare (3 – 4 sedute a settimana).

Soltanto dopo esser sicuri di aver a disposizione tempo, voglia ed energie necessarie, possiamo valutare i traguardi da raggiungere per aver la certezza di essere in grado di partecipare all’attività. Vediamo quali:

1. Essere idonei alla visita medico-sportiva per attività agonistica (obbligatoria per ogni corso con fine agonista)

2. Riuscire a stare in acqua almeno 1 ora continuativa.

3. Riuscire a coprire, in regime di nuoto lento, almeno 400 m (16 vasche da 25 m) senza interruzioni.

4. Nuotare, anche in maniera grezza, almeno 3 stili (stile libero, dorso, rana) senza aver difficoltà respiratorie.

5. Riuscire a nuotare 50 m stile libero lenti eseguendo una capriola in avanti ogni 5-6 bracciate.

6. Tuffarsi dal blocco di partenza senza aver paura dell’impatto con l’acqua.

7. Riuscire a rimanere sott’acqua trattenendo il fiato per circa 25”-30” (anche con l’aiuto della scaletta).

Per aver la certezza di essere in grado di eseguire tutti questi esercizi, puoi provare a nuotare questo programma (sl: stile libero, ra: rana, do: dorso):

Riscaldamento: 300 a tuo piacere (ingresso con tuffo dal blocco) senza delfino molto lenti (esempio: 50 sl + 25ra + 50 sl + 25 do)

Tecnica: 8 x 25 rec 15” (1 sl solo braccio destro – 1 ra con gambe sl – 1 sl solo braccio sinistro – 1 do con gambe ra – 1 sl con una capriola ogni 5 bracciate – 1 ra con 2 gambate + 1 bracciata – 1 sl con ½ vasca solo gambe sott’acqua e ½ vasca nuoto – 1 do con pugni chiusi)

Gambe: 200 lenti (50 sl + 50 ra + 50 do + 50 ra)

Nucleo: 18 x 50 a ritmo medio-lento rec 20” (2 sl + 1 ra + 2 sl + 1 do)

Braccia: 4 x 75 sl lenti con pullbuoy rec 15”

Defaticamento: 200 ( 25 do doppio “germanico” + 25 a tuo piacere)

Totale: 2,1 km

Se questo programma ti risulta impossibile da eseguire ma la tua voglia di confrontarti è grande, puoi seguire per un certo periodo un corso nuoto per adulti senza finalità agonistiche.

Se invece riesci a eseguirlo senza problemi… cosa aspetti? La squadra master della piscina è lì che ti aspetta.

—————

Cerchi il costume e gli accessori più adatti al tuo allenamento? Dai un’occhiata qui!

Author

Scritto da:

arena coaches

Swim coaches, trainers and experts will give you all kinds of tips for performing at your best in both training and races. Meet the coaches

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A