fbpx

Sei un nuotatore di acque libere se…

Triathlon/Acque Libere
Scritto da: Valeria Molfino at 8 Giugno '21 0
You are reading: Sei un nuotatore di acque libere se…

Come capire se sei un nuotatore di acque libere?

Molti nuotatori non sanno neppure cosa sia il nuoto in acque libere: non soltanto lo ignorano ma, coloro che lo conoscono, sostengono che l’unica parte affascinante delle competizioni open water sia lo sprint finale, quasi a voler rimarcare che la velocità e lo sprint siano tutto.

Se non siete d’accordo con queste premesse vale la pena continuare la lettura di questo articolo nel quale potrete capire quale sia la vostra vocazione e se sia meglio per voi, in questo momento, abbandonare l’acqua clorata per provare l’inebriante sensazione delle acque libere! E chissà se, magari… sarà amore a prima vista!

Pronti per il campionato mondiale di nuoto in scia

La cosiddetta scia per voi non ha alcun segreto: siete in grado di nuotare con discrezioni sui piedi dell’atleta davanti a voi senza nemmeno sfiorarlo! Nello sprint finale, inoltre, siete capaci di scartarli tutti, ovviamente senza ringraziarli del “passaggio”.

Il “costumone” è la vostra seconda pelle

Non avete bisogno di mettere il costumone un momento prima dell’inizio della gara e di toglierlo un istante dopo la fine della vostra serie: siete abituati invece a indossarlo nelle condizioni più avverse, dalle strette cabine in spiaggia al meno riservato litorale, avvolti soltanto da un asciugamano.

Sei un nuotatore di acque libere se…

Siete campioni di salto della medusa

Quando incontrate una minacciosa medusa vi sentite naturalmente portati a evitarla mettendo in atto strategie acrobatiche degne del circo in città!

La virata è un optional

In piscina il vostro allenatore non vi rivolge ormai più il saluto e ha perso le speranze sul farvi imparare la virata. Ma in fondo a voi cosa serve? L’unico giro che dovete fare bene è quello intorno alla boa!

L’acqua era… torbida?

Qualunque siano le condizioni del mare o del lago, nulla vi fermerà e se sotto non si vede… pazienza! L’importante era completare il percorso!

Se vi siete riconosciuti in questi punti non ci sono davvero dubbi: avete tutte le carte in regola per essere un nuotatore di acque libere.

Non vi resta che iniziare ad assecondare la vostra vera natura, allungare le distanze… e che la stagione abbia inizio!


Altri articoli che potrebbero interessarti…

Nuoto in acque libere: guida alla scelta degli occhialini da gara

Le 5 regole per battere i furbetti delle acque libere

Author

Scritto da:

Valeria Molfino

Valeria Molfino is a 30-year-old with lots of stories to tell. She is a keen swimmer and runner but, above all, passionate about writing. She has always been a Blogger and loves to observe and describe people and their relationships, grasping all the most deeply hidden nuances and connections. She has a degree in Media Languages to give her a deeper understanding of communication and a Master’s in Multimedia Communication, so that she can express herself more methodically and concisely. For her swimming is not just a sport, but a means of expressing freedom and lightness.

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A