fbpx

Aquafitness: Niente più scuse per non entrare in piscina!

Fitness, Salute e Benessere
Scritto da: Arena at 18 Aprile '17 0
You are reading: Aquafitness: Niente più scuse per non entrare in piscina!

Con il termine acquafitness possiamo raggruppare tutto quel vasto universo di attività, dinamiche e divertenti, da svolgere in piscina oltre al nuoto classico e i suoi 4 stili. Attività che fanno sempre più proseliti, soprattutto tra le donne, perché permettono di bruciare molte calorie, tonificare e dimagrire, divertendosi a ritmo di musica. Infatti con esercizi mirati e sotto la supervisione dell’istruttore si possono allenare tutti i gruppi muscolari mentre i tessuti beneficiano del potente idromassaggio, prezioso alleato per contrastare la cellulite e donare compattezza alla pelle.

Pedalare, pedalare, pedalare!

hydrobikel

L’hydrobike è tra le discipline di fitness acquatico più efficaci per bruciare molte calorie e stimolare la circolazione sanguigna. Chiamata anche aquaspinning, quest’attività si svolge su una speciale bicicletta acquatica, una sorta di cyclette che pedalata dopo pedalata consentirà di scolpire glutei e gambe a tempo di musica e combattere la ritenzione idrica. Si può usare anche un tipo di bicicletta flottante, la float bike che non poggia sul fondo e resta costantemente in equilibrio.

Se non sapete nuotare nessun problema: durante il corso di hydrobike l’acqua raggiunge la vita, le spalle e la testa restano fuori. Ma quali sono i benefici per il fisico? I muscoli diventano più asciutti e affusolati, gambe, glutei e addominali scolpiti e braccia più toniche. Inoltre l’allenamento agisce sul sistema cardio-vascolare rinforzando il cuore, la resistenza alla fatica e migliorando la circolazione. I benefici sono anche per il tono dell’umore, poiché le pedalate stimolano la produzione di endorfine, toccasana per il pensiero positivo. E per le runner incallite c’è il Water Trekking, un tapis roulant acquatico che aggiunge ai benefici della corsa l’effetto drenante dell’acqua. In più le articolazioni e la colonna verticale non rischiano sovraccarichi come invece può succedere a terra.

Il crossfit in acqua, workout ad alto impatto

crossfit2

Un allenamento intenso, funzionale, che stimola tutti i muscoli anche grazie all’utilizzo di speciali attrezzi: palla medica, tubi galleggianti, bilancieri, palle, tappeti elastici e corde. L’aquacrossfit allena forza, elasticità, resistenza e potenza, migliorando anche l’equilibrio e la coordinazione. L’allenamento tipo prevede un gruppo di esercizi (detto anche circuito) da svolgere in fasi di 1-2 minuti e ripetere almeno 3 volte, con una musica incalzante al punto giusto per caricarci e farci sopportare la fatica. A bordo vasca si eseguono i push up dall’effetto miracoloso su spalle, braccia e decolletè (che per noi donne con il passare del tempo tende a scendere e “svuotarsi” anche a causa di diete, gravidanze, allattamento, menopausa) mentre il lato B viene modellato con gli squat.

Cerchi più relax? Prova l’aquasoft!

crossfitCome dice il nome questo tipo di ginnastica in acqua prevede movimenti leggeri, semplici, graduali e a basso impatto. Si svolge in gruppo, sempre sotto la supervisione di un istruttore ed è particolarmente indicato per le persone sedentarie, anziane o per chi ha subìto traumi e necessita di una forma di riabilitazione acquatica. E’ un’attività adatta a tutti che tra i benefici permette di elasticizzare l’apparato muscolare, rendere più flessibili le articolazioni, migliora la respirazione e le capacità motorie, oltre ad apportare benefici all’apparato cardiocircolatorio.

Anche da sole

Non volete iscrivervi a un corso di aquafitness, ma desiderate ugualmente beneficiare dell’effetto dell’acqua per migliorare il vostro aspetto? Nessun problema, con questi semplici esercizi da fare da sole:                                

  • Attaccatevi a bordo vasca con le mani e alzate una gamba di lato, alternando destra e sinistra, eseguendo 10 ripetizioni per gamba.
  • Sempre rivolte verso il bordo portate il piede destro sul ginocchio sinistro, fate oscillare avanti ed indietro il ginocchio destro, velocemente per 10 volte e poi cambiate gamba
  • Con il dorso appoggiato contro il bordo piscina, incrociate le gambe e muovetele a forbice velocemente per 10 volte in tre ripetizioni.

Come vedete le soluzioni sono numerose e varie, quindi preparate costume, cuffia e accappatoio perché da oggi non avrete più scuse: la piscina vi aspetta!

Author

Scritto da:

Arena

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY!

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle ultime novità, comunicazioni e offerte.

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A

Ti piacerebbe avere un accesso speciale ai contenuti esclusivi arena?

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY!

Iscriviti alla newsletter. Riceverai notizie in anteprima e promozioni esclusive dedicate agli iscritti.

wave